Archivio dell'autore: Lina Sotis

San Vittore e cabine telefono Tim

Parlare al telefono con mogli, figli, genitori. Con tranquillità e riservatezza anche dal carcere. Presto sarà possibile a San Vittore grazie alla sensibilità dell’Amministrazione Penitenziaria e alla generosità di Tim Italia che dona quattro cabine. Nonostante il Covid, la società civile continua a superare le spesse mura della solitudine del carcere.

La Fondazione Buzzi ha aiutato non solo l’ospedale dei bambini Buzzi ma altri ospedali in emergenza: ha distribuito 20 ventilatori, 12 ecografi, videolaringoscopi, monitor multiparametrici, respiratori e 10.000 pezzi fra camici e mascherine. Generosi e organizzati.

Fondazione Rava

Dopo la Mangiagalli, il progetto della Fondazione Rava “Maternità Covid 19” per allestire reparti sicuri dedicati alle mamme malate, viene esteso al Policlinico Gemelli di Roma, all’ospedale Sant’Anna di Torino e al Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, grazie al contributo di Assifact (Associazione Italiana per il Factoring).  

Progetto Itaca

I volontari di Progetto Itaca offrono accoglienza e supporto a chi è in difficoltà per ansia, depressione e psicosi dovute a incertezza, isolamento e lutti. Basta una telefonata (dalle 10 alle 22 a: 800274274 o 02 29007166) e l’aiuto arriva. Anche a distanza.

Comunità Oklahoma, al Gratosoglio

Dal 1982 la Comunità Oklahoma, al Gratosoglio (www.oklahoma.it), è una casa accoglienza, dove ragazzi in difficoltà trovano affetto, sostegno e sorrisi. E in più nella cucina della Cucina di Albert s’impara un lavoro. Sosteneteli per aiutarli a diventare grandi

Amolavita, ospedale San Carlo, Milano

Vicina ai malati oncologici e ai loro famigliari, l’associazione oncologica Amolavita, dal 1980 all’ospedale San Carlo, ha aumentato i suoi servizi, dal taxi che accompagna in ospedale per le terapie al telefono «per ascoltarti» 334/8595472. Tutti gratuiti.

Ens mascherine

Nuova richiesta dell’Ente Nazionale Sordi: mascherine di stoffa, ma con la parte centrale in plastica trasparente per lasciare visibile la bocca e permettere di leggere il labiale dell’interlocutore. Purtroppo non sono disponibili. Se ne parla molto, ma nessuno le fa. Cerchiamo di rendere più facile la vita di chi non sente.

Giorgio Armani e ospedale Buzzi

Giorgio Armani, non solo eleganza, anche generosità. Lo stilista ha voluto in questa emergenza essere vicino a medici e operatori, donando all’ospedale Buzzi camici monouso prodotti dai suoi stabilimenti riconvertiti. Grazie!

La Bottega di Quartiere, impresa sociale degli Amici di Edoardo onlus che sostiene e forma ragazzi/e inoccupati della Barona, (tel. 329-0885831) riapre e offre servizi di pulizie, tinteggiatura, sanificazione degli ambienti a prezzi speciali. E in totale sicurezza.

Marinoni panificio

Ancora niente spese di consegna per Maria Marinoni, che da Cadorna continua a portare a casa, oltre al pane, anche prodotti di prima necessità (uova, latte, frutta, verdura). Dal centro alle periferie l’aiuto ai cittadini non si ferma.

Nextdoor

Perfetta in questo periodo, è l’app dei quartieri (https://it.nextdoor.com) che ti facilita la vita: avere un cellulare di un medico per consigli, sapere chi fa consegne a domicilio, condividere per telefono angoscia e tristezze, ricorrere a mani altruiste che portano la spesa a casa. Iscriversi è pure gratis.  

Illuminiamo le Tavole Fondazione Arché

Illuminiamo le Tavole – progetto di aiuto alimentare sostenuto da Quartieri Tranquilli ed Enel con il Comune di Milano – dona 2,5 tonnellate di ciboalle due comunità di Fondazione Arché per affrontare la quarantena. Diamoci da fare. Tutti.