Non so come chiamare questa giornata cosi particolare, piena, ricca di emozioni tante lingue diverse, odori….sapori…E, in tutte queste differenze, ci accomunava una sola cosa: LA POESIA… …La voglia di condividere il nostro essere, quello che ci rappresenta, nazione, terra, …


A me è capitato di esserci qua come rovesciata all’incontrario. Dove? Dove mai sono finita Quanto silenzio ovunque Quanto tempo libero per una solo l’aspetto e dico Ora o mai. Il vento scuote o non scuote Non si sa e …


Quando, per il mio corso di teatro, mi hanno chiesto di descrivere le cose che mi mancano dall’esterno, ho scritto che me ne mancano mille, tipo camminare per strada, farmi baciare il viso dal sole. Sì, ragazze, ho detto questo. …


Nonostante mi reputi ancora giovane, ho una vita intera da vivere, ma i miei trentacinque anni sono già vissuti. Ho scoperto molto presto cos’è l’abbandono, l’indifferenza, la solitudine, la cattiveria e, molto, l’invidia; ho dovuto imparare molto presto a essere …


Cuore mio sorridi, Giorni di tormento, Triste fino al pianto, Calcolo più gli istanti, Anima mia, sofferenza Vuoto, silenzio, dolore Sfiducia, dubbio, timore. Chiudo gli occhi, un gioioso Raggio lampeggiando. La prova finirà pensando che Domani è un altro giorno….


Lo splendido giardino della sezione femminile della Casa Circondariale di San Vittore accoglie i visitatori che vogliano visitare l’Istituto e gustare gli ottimi aperitivi preparati dalla Libera Scuola di Cucina: un’opportunità per condividere uno spazio di realtà milanese tenuto per …


Guardate i felici Sentite di lontano come ridono E di che colore sono? E in che lingua parlano? E quelle loro cerimonie di ogni giorno E quei doveri inventati per ciascuno Sono loro qualunque tra il popolo Perché? E accaduto …


Ci sono giorni in cui, stanca, non vedo l’ora di andare a dormire, ma, per cominciare a sognare. In genere i miei sogni sono belli, mi aiutano a capire tante cose, facendomi “spazio” – se così si può dire – …


Chi dice che non è possibile lavorare e star bene? Teoricamente le aziende, gli uffici e le stanze, troppo spesso, vengono vissuti come luoghi in cui domina un’arida razionalità, luoghi dove l’emotività e la vita privata non dovrebbero entrare. Così, …


Quando mi chiedono: «Da dove vieni?» io rispondo: «dal Rio della Plata», dal paese più piccolo del Sud America in mezzo a due giganti: il Brasile e l’Argentina. Sì, qui si trova il mio piccolo Uruguay, con solo 3.000.000 di …