Vi abbiamo presentato Il Cinemino ai primi di dicembre, (ecco il link all’articolo per un veloce ripasso: http://www.quartieritranquilli.it/2017/12/a-milano-sta-ar…a-internazionale/). Bene, i donatori sono stati tantissimi (la campagna di crowdfunding è comunque aperta fino al 18 febbraio), i tempi di ristrutturazione sono stati rispettati, …


Eccoci pronti, al ritorno dalla spedizione mattutina all’Ortomercato, ad una nuova consegna al Corvetto con il progetto “Illuminiamo le tavole”: si parte dal magazzino Enel di via Beruto dove i dipendenti volontari preparano le “borse della spesa” per 25 famiglie del Corvetto indicate da don Antonello Loddi e dai suoi volontari della parrocchia della Madonna della Medaglia Miracolosa


Non prendete impegni per la sera di lunedì 29 gennaio, un appuntamento molto molto speciale vi aspetta al Cinema Spazio Oberdan (viale Vittorio Veneto 2), è Finché c’è prosecco c’è speranza di Antonio Padovan (ecco la nostra recensione: www.quartieritranquilli.it/…/finche-ce-prosecco-ce-speranza-regia-antonio-padovan) dove si parla dell’importanza delle …


Più montagna per i ragazzi di città. Si fa sempre più concreta la speranza che le potenzialità e l’esperienza finora acquisite da “Quartieri in Quota. La montagna fa scuola” possano far crescere il progetto, inserito dal 2015 nella scuola media del plesso Arcadia (1.200 studenti tra elementari e medie) nel quartiere alla periferia sud di Milano, estendendolo ad altre città della Lombardia.


Il 30 novembre 2017, alle h 17.00 alla sede Enel, in via Broletto 44, 20121, a Milano, viene presentato QUARTIERI IN QUOTA – LA MONTAGNA FA SCUOLA, il progetto educativo Quartieri in quota – La montagna fa scuola, realizzato dalle associazioni Quartieri Tranquilli, Attraverso la Montagna e Piccolo Principe, in partnership con Mount City, Collegio Guide Alpine Lombarde e CAI Sezione Milano.


Basta avere 18 anni e due sere libere alla settimana per rendersi utili all’Unità Mobile di strada della Fondazione Isacchi Samaja Onlus che si occupa di sostenere chi, per i più diversi motivi, è costretto a vivere in strada. I volontari devono assicurare la loro presenza il giovedì e il sabato dalle 19,45 alle 23,30, più il primo e il terzo lunedì del mese, stessi orari.